giovedì 28 novembre 2013

Planes: La Recensione (Senza Spoiler)

Piccola recensione di un film per piccoli...

Planes racconta la storia di Dusty Crophopper, un aeroplano agricolo (spargitore di merda) che sogna il mondo delle corse acrobatiche.
Il film "vola via" che è una meraviglia, azioni spettacolari basate su reali manovre aeree, la trama non è fitta di eventi, ma c'è una corsa da vincere!
La storia è molto semplice, prima delle forti emozioni di Wall-e e della profondità di Up, infatti non è un film Pixar, ma un film DisneyToon Studios (quelli di Ecco Pippo! e Darkwing Duck) ma gli sceneggiatori sono Plxar (gli stessi di Cars e Cars 2) e infatti c'è un sottile filo rosso che lega aerei e auto. In Cars il protagonista (Saetta McQuin) è il giovane pilota emergente, prossimo campione del mondo con un ego smisurato che si ritrova (a pochi giorni dalla finale mondiale) in un fantasmagorico paese di adorabili bifolchi che ignorano la sua fama e lo trattano come tutti gli altri.
In poche parole: uno sportivo montato per essere un vero campione deve imparare a stare con i piedi (ruote) per terra. Bene? Bene...
Plans dal canto suo ci regala una storia agli antipodi di Cars. Dusty, essendo aeroplano agricolo che vuole diventare aeroplano da corsa, deve impegnarsi al massimo e sfidare la sua stessa natura per trasformare il sogno in realtà.
Può un uomo (aereo) essere più di quello per cui è stato costruito? Siete pronti ad affrontare un infinità di pericoli per dimostrare il vostro valore?

Il viaggio sarà in compagnia di spettacolari amici, tutti divertenti è ben caratterizzati, (a differenza di Cars i caratteri non si basano sul modello del veicolo ma sulla nazionalità di provenienza, e il modello di aeroplano è funzionale ad essa) ma come in ogni grande avventura il percorso per diventare grandi va concluso in completa solitudine, posso assicurarvi che Dusty Crophopper è un eroe con le contro eliche. Parola di SupeRagno!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...